Un paese accogliente

Postato il settembre 1, 2010 da Daniele

E chi l’ha detto che l’Italia √® intollerante? Chiunque, anche una persona con una reputazione non esattamente limpida in fatto di diritti umani, pu√≤ venire nel nostro paese e fare e dire quello che vuole.

Certo, se il personaggio in questione è ricco e potente e viene per fare affari, essere tolleranti ci viene meglio.

In realt√† il presidente Gheddafi √® venuto a battere cassa. Cinque miliardi di euro l’anno, da tutta l’Europa, per poter fermare l’immigrazione nel Vecchio Continente.

‘Cinque miliardi’¬† √® una cifra che ritorna, parlando di Libia: secondo Fortress Europe, √® la cifra che l’Italia si era impegnata a versare a seguito dell’accordo di cui, appunto, in questi giorni s’√® celebrato il secondo anniversario.

Insomma, questi cinque miliardi sono un po’ come la faccenda del fiorino, solo che in ‘Non ci resta che piangere’ il fiorino serviva per passare, qui i cinque miliardi servono per chiudere le frontiere.

Quello che serve, per√≤, √® un po’ di sano pragmatismo. Con quaranta miliardi di dollari l’anno, la fame verrebbe cancellata.¬† E se li mettessimo l√¨, quei cinque miliardi di euro – pari a 6.3 miliardi di dollari – che chiede Gheddafi? Non √® che la sconfitta della fame sarebbe un po’ pi√Ļ efficace di pattugliamenti e terribili campi di prigionia, nel fermare i viaggi della disperazione?

P.s. Se ancora non l’avete fatto, venite a firmare il nostro manifesto contro la fame.

Rispondi