Author Archive

Piccole indiscrezioni, grandi notizie

Postato il dicembre 9, 2010 da Daniele

Prima considerazione sulla vicenda ‘wikileaks’: alla faccia del ‘leaking’, dagli uffici governativi statunitensi sono uscite carriolate di documenti… Seconda considerazione: almeno quello che riguarda l’Italia non mi sembra un granché. Cioè, senza scendere in dettaglio, mi pare che siano venute fuori cose che più o meno si sapevano già. Eppure se ne parla, ci hanno [...]

Leggi tutto...

Un popolo di analfabeti

Postato il dicembre 1, 2010 da Daniele

Pessime notizie sulla conoscenza della matematica dei giovani italiani. Non la sanno, come dimostra un’indagine resa pubblica pochi giorni fa. Due terzi dei ragazzi che hanno affrontato la maturità scientifica non sono in grado di ragionare in termini matematici. Non è un problema solo dei ragazzi che si sono maturati nel 2009, anno a cui [...]

Leggi tutto...

Colpa della gravità

Postato il novembre 10, 2010 da Daniele

“Le cause del crollo sono da far risalire a eventi naturali che possono determinare situazioni come quella di Pompei in edifici storici come in edifici moderni”, sostiene Vittorio Sgarbi. Il ministro competente, Sandro Bondi entra un po’ più in dettaglio: “le cause del crollo sono chiare e derivano da infiltrazioni d’acqua e dal restauro effettuato [...]

Leggi tutto...

“Meglio essere evasori che o…”

Postato il novembre 3, 2010 da Daniele

Come spiegato da più parti, ma soprattutto nel già menzionato blog del nostro Iacopo Viciani, i paesi donatori non sanno dove trovare i soldi per finanziare l’aiuto allo sviluppo. Beh, diciamo che un paese in particolare, il nostro, continua a diminuire le risorse che dovrebbe destinare allo sviluppo. Ma davvero non ci sono, queste risorse? [...]

Leggi tutto...

Quando il 67 non è un bel numero

Postato il ottobre 27, 2010 da Daniele

‘Sessantasette’ è un bel numero, almeno per me. Innanzitutto è un numero primo, quindi bello in sè. E poi è l’anno in cui sono nato (d’accordo, davanti ci vuole anche un 19). Non solo: il ’67′ è l’autobus che prendevo spesso da giovane, e fa un bel tragitto: parte da piazza Solferino, dove c’è una [...]

Leggi tutto...

Dal surreale al reale

Postato il ottobre 21, 2010 da Daniele

Sto facendo una personale classifica dei fatti più surreali. Nei posti più alti, recentemente, è entrato questo: il sistema dell’informazione che fa autocritica su se stesso. Sull’omicidio di una povera ragazza, Sarah Scazzi, telegiornali, talk show, quotidiani su carta e quotidiani online, da tempo fanno gara a chi pubblica il particolare più sconvolgente. Salvo pubblicare, [...]

Leggi tutto...

Blocco contro blocco

Postato il ottobre 13, 2010 da Daniele

Come si fa a impedire che gli immigrati vengano a disturbarci in Italia? Semplice, li si blocca alla frontiera, meglio se lontano dalla frontiera, in mezzo al mare. E se proprio arrivano lo stesso, e vabbè: li si mette in un centro di identificazione ed espulsione. Sì, lo so, sembra assurdo:  rinchiudere gente che vogliamo [...]

Leggi tutto...

La nobiltà del maiale

Postato il settembre 29, 2010 da Daniele

Accidenti. Le mie elementari sono state davvero poco formative. Pare, infatti, che io sia l’unico che, durante i primi anni di scuola, non abbia mai sentito la battuta “SPQR = Sono Porci Questi Romani”. Così, quando il ministro Bossi due giorni fa ha avuto un rigurgito infantile, molti hanno commentato dicendo, appunto, che è una [...]

Leggi tutto...

Buonuscita per una buona causa!

Postato il settembre 24, 2010 da Daniele

“Senta… ma lei è contento di come lavoro? no, perché, nel caso volesse licenziarmi, se ne potrebbe parlare…” Ammettetelo: oggi tutti avete pensato di andare dal vostro capo a dire queste parole, magari qualcuno l’ha fatto davvero. Valeva la pena provare, avendo saputo che l’amministratore delegato di Unicredit, Alessandro Profumo, ha avuto una buonuscita di [...]

Leggi tutto...

Viva le tasse!

Postato il settembre 22, 2010 da Daniele

“Vorrei essere un tasso”, disse una volta sconsolato Paperon de’ Paperoni, “perché così mi piacerebbero le tasse”. Beh, non c’è bisogna di trasformarsi un plantigrado per apprezzare almeno una tassa. E’ quella proposta da il presidente Sarkozy (che sospetto abbia scoperto ‘Venticinque’, che gli piaccia e faccia di tutto per esservi citato, nel male e [...]

Leggi tutto...